HabboLife Forum
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

AccediRegistrati
HabboLife Forum

Archeologia: San Casciano dei Bagni 24 statue

more_horiz
Se l'archeologia dà spettacolo

Non esagera Jacopo Tabolli, etruscologo e responsabile dello scavo, definendola una scoperta che riscriverà la storia

I superlativi sono d’obbligo e questa volta ci stanno tutti. La notizia del rinvenimento di oltre 20 statue di bronzo in perfetto stato di conservazione, ex voto e cinquemila monete d’oro, argento e bronzo parte dalla Toscana e in un batter di ciglia fa il giro del mondo.

Archeologia: San Casciano dei Bagni 24 statue Photo_10

Del resto le immagini parlano da sole. La campagna di scavo nel santuario etrusco-romano connesso all’antica vasca sacra della sorgente termo-minerale del Bagno Grande di San Casciano dei Bagni, in provincia di Siena, stupisce eccome.

Iniziato nel 2019, lo scavo promosso dal Ministero della Cultura e dalla locale Amministrazione con il coordinamento di Jacopo Tabolli dell’Università per Stranieri di Siena, ha condotto a questi nuovi straordinari ritrovamenti nelle prime settimane di ottobre. E a San Casciano, grazie ai recenti finanziamenti del MiC, nascerà un nuovo museo per ospitare i reperti.

Quello del sito toscano è il più grande deposito di statue in bronzo di età etrusca e romana mai scoperto nell’Italia antica e uno dei più significativi di tutto il Mediterraneo: senza eguali soprattutto perché, finora, di quest’epoca si conoscevano prevalentemente solo statue in terracotta.

I bronzi di San Casciano dei Bagni raffigurano le divinità venerate nel luogo sacro, assieme agli organi e alle parti anatomiche per le quali si chiedeva l’intervento curativo della divinità attraverso le acque termali. Dal fango caldo sono riemerse effigi di Igea e di Apollo, oltre a un bronzo che richiama il celebre Arringatore (scoperto a Perugia e oggi nelle collezioni storiche del Museo Archeologico Nazionale di Firenze).

L’eccezionale stato di conservazione delle statue all’interno dell’acqua calda della sorgente ha permesso anche di preservare meravigliose iscrizioni in etrusco e latino che furono incise prima della realizzazione delle opere. Nelle iscrizioni si leggono nomi di potenti famiglie etrusche del territorio dell’Etruria interna, dai Velimna di Perugia ai Marcni noti nell’agro senese.

Re: Archeologia: San Casciano dei Bagni 24 statue

more_horiz
Le statue si datano tra il II a.C. e il I secolo d.C. (II secolo a.C. Vide lo scoppio della Terza Guerra Punica, il I Secolo d.C. l'inizio dell'impero Romano. Le nuove statue saranno conservate in un Nuovo Museo.

Re: Archeologia: San Casciano dei Bagni 24 statue

more_horiz
Stupendo, che bello
privacy_tipPermessi in questa sezione del forum:
replyRispondi