Accedi

Ho dimenticato la password

Registrati Gratis


Badges Disponibili
Diventa Staff
Ti piacerebbe entrare a far parte del team di questo fansite? Inviaci ora la tua candidatura, clicca su questa icona:
Buona fortuna!
Ultimi Distintivi
Top 10 della Settimana
symon9632 Messaggi - 24%
Mattia23 Messaggi - 17%
HabbolifeForum19 Messaggi - 14%
l.u.n.a9014 Messaggi - 10%
Jholo12 Messaggi - 9%
Games Hub12 Messaggi - 9%
lights.up7 Messaggi - 5%
mar-mar7 Messaggi - 5%
versaci5 Messaggi - 4%
,Kal5 Messaggi - 4%

Cerca
 

Risultati per:

 

Link Partners



» Link Partners

Rispondi


"Libro di Habbo" "SPECIALE NATALIZIO" The Hanon's Mind

Messaggio Da _Hanon_love Gio 17 Dic 2020 - 11:58

Mi piacerebbe spesso che, nelle persone con cui mi relaziono (e non parlo di fidanzati poiché io incontro solo casi umani che neanche il reparto di psichiatria), ci sia almeno un minimo, in piccola dose, di spirito bambinesco: sarebbe bello poter parlare tranquillamente senza che, nella persona che mi ascolta, nascano pensieri così contorti, denigratori (seppur non ci sia l'intenzione), o semplicemente la stranezza delle mie parole tradotta in uno sguardo come a dire "Cosa stai dicendo? Ma davvero?!". L'adulto tende a vedere il diverso in tutto ciò che non fa parte della propria vita, come se questa potesse mai raccogliere tutti i mali e i beni del Mondo: ognuno dovrebbe comprendere quanto sia diverso il Mondo, una straordinaria diversità che non deve essere per forza marcata, ma semplicemente illuminata (è per questo che non mi sbilancio nell'elencare le svariate diversità che caratterizzano il nostro Mondo, altrimenti dovrei elencare la mia diversità, quella di, nominando nomi di Habbini, Kaselli, quella di kiary007 ecc..: un'eterna diversità casuale che caratterizza ogni essere di questo Pianeta). 

Proprio ieri, riportando una mia esperienza personale (altrimenti non saprei come continuare), un Habbino, del quale tengo a fare il nome, Durb ha deciso, sentendone il dovere o forse semplicemente credente del diritto di farlo, di denigrare un povero ragazzo diverso in quanto tale (e non mi si accusi di "etichettaggio" in quanto a ciò ho risposto già prima) creando una misera stanza per amplificare "l'evento", sempre nella presuntuosa credenza di poterlo fare liberamente: tirandola a corto, a tale azione corrispose una reazione opposta ed amplificata. Immagino che attirerò, con questo spezzone, giudizi e forse critiche nei miei confronti, ma dato che, le parole espresse a Durb, dopo un confronto face to face (rigorosamente su Habbo), non sono servite chissà a quanto e non avendo fruttato quanto io sperassi, userò la stessa arma da lui precedentemente adottata, quale la denigrazione. "Io sono un ragazzo normale" questa fu l'affermazione fatta dalla vittima e la poetica risposta fu "No tu sei disabile" (tutto ciò testualmente riportato): lascio a voi i commenti. "Hanon perché parli di questo in uno speciale Natalizio?" oh beh è molto semplice: a Natale si presume che dovremmo essere tutti più buoni, generosi, riprendere le doti perse da bambini e far risorgere la parte "bambinesca" sommersa nel nostro animo: in questo speciale illustro tematiche, le commento, riporto ciò che vedo e sento, senza filtri, altrimenti rischierei di essere finta, e la diversità non è una tematica? Ho avuto l'occasione di osservare da vicino la discriminazione del teorico "diverso" e mi sono chiesta "Perchè non parlarne? Illustrare fin dove l'ignoranza può arrivare?". Difendendomi da altre accuse, ci tengo a dire che dietro questa parlata (o per meglio dire scritta) c'era la volontà di farlo, e non ho semplicemente concluso una pagina di questa serie, ma arricchito me stessa di esperienza che ci tengo a riportare, ci tengo a far trasparire, aprirmi come un libro per garantire, a coloro che leggendo seriamente ciò che scrivo, un'espansione conoscitiva (nei limiti delle mie possibilità) accecando, non solo illuminando, ciò che di nascosto gira in Hotel, dando visibilità a ciò che per occulto vuole passare. Sarebbe stato nullo mandare semplicemente delle frecciatine.. Chi le avrebbe comprese? Nessuno. Aprendomi, come fatto prima, senza filtri, senza maschere, tutti possono adesso capire di chi parlo, di quale situazione tratto, di quali fatti è costituita. Ho usato Durb per arrivare all'amplificazione del mio messaggio e alla denuncia di soggettoni come lui, che da denigratori passano nel ruolo dei denigrati, solo e soltanto quando la gente dimostra di non aver paura nell'esprimere ciò che pensa e si apre alla difesa della propria morale non tanto della vittima: quasi mi verrebbe da suggerire uno spirito egoistico in questo caso, trasformare..
_Hanon_love
_Hanon_love

Utente Liv.2

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : _Hanon_love
<b>Messaggi</b> Messaggi : 153

Re: "Libro di Habbo" "SPECIALE NATALIZIO" The Hanon's Mind

Messaggio Da Mattia Ven 18 Dic 2020 - 18:35

Mattia
Mattia

Fondatore

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : kaselli
<b>Messaggi</b> Messaggi : 75094

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto



Siamo su:
Regolamento