Accedi

Ho dimenticato la password

Registrati Gratis


Badges Disponibili
Diventa Staff
Ti piacerebbe entrare a far parte del team di questo fansite? Inviaci ora la tua candidatura, clicca su questa icona:
Buona fortuna!
Ultimi Distintivi
Top 10 della Settimana
Mattia13 Messaggi - 22%
symon969 Messaggi - 16%
versaci8 Messaggi - 14%
Jholo5 Messaggi - 9%
mar-mar5 Messaggi - 9%
qstefanop164 Messaggi - 7%
zairabimba@4 Messaggi - 7%
,Kal4 Messaggi - 7%
Arro3 Messaggi - 5%
HabbolifeForum3 Messaggi - 5%

Cerca
 

Risultati per:

 

Link Partners



» Link Partners

Rispondi


"Libro di Habbo" "Il Mondo in un'alga" Ep.33 Il Libro della vita

Messaggio Da _Hanon_love il Mer 2 Dic 2020 - 19:24

Kamelia: "Adesso più che sapere quando finirà, vorrei capire chi mi ha fatto questo.. Non capisco.." -disse rivolgendosi pacatamente verso Luana, continuando quella conversazione, fra "Come", "Perché", "Quando" e "Dove" finché fu Politea a prendere la parola-

Politea: "Cara, sei sicura che il tuo cuore non appartenga a qualcuno? A qualcuno per il quale faresti di tutto?" -quelle frasi raccolsero l'attenzione delle due ragazze, che la guardarono pensierose- "Hai dichiarato come mia figlia sia per te come una sorella, e questo non è amore? Amore per una persona che considera parte di te. Ma la frase cita la presenza di un secondo amore: adesso mi chiedo, chi può mai essere?" -rivolgendo lo sguardo, prima a terra, e poi al soggetto inquisito-.

Kamelia stava riflettendo, vanamente, perché aveva capito il soggetto di cui Politea stava parlando, sapeva chi fosse, lo aveva inquadrato nella sua mente, e subito partì: cominciò a nuotare, dopo aver fissato nella mente la meta da raggiungere, mentre Luana e sua madre nuotavano altrettanto velocemente, meno la seconda, per poterle starle dietro.

Dopo qualche minuti ebbero raggiunto la fase finale: ancora la "scelta" non era stata fatta, ma la profezia era giunta al suo termine, alla temuta fine.

Luana: "Ok abbiamo raggiunto la superficie e adesso?" -disse volgendo prima uno sguardo al caldo Sole che stava riscaldando le loro pelli, e poi a Kamelia-

Kamelia: "Il viaggio è giunto alla sua fine.." -rivolgendosi, con gli occhi pieni di lacrime, verso l'ormai sorella, che la guardava stranita, come a chiedersi cosa stesse dicendo- "La persona che dovevamo trovare, la seconda persona, citata nella profezia è un uomo, un umano, lo stesso di questa frase" -mostrandole la scritta che aveva sul braccio- "E adesso.. devo scegliere.. Tua madre ha ragione.. Io ho due amori: uno è per te, l'altro è per questa persona.. Ma ora il vero problema è: chi sceglierò?" -voltandosi di spalle alle due sirene, con i capelli che ruotarono appena, si sentì mancare, sentì le forze che l'abbandonarono, e cadde in un sonno profondo-.

L'oscurità l'avvolse, mentre la luce del Sole scompariva, e davanti a sé, illuminato da uno spiraglio, si trovava un libro. Era aperto, giusto a metà, e sfogliandolo ogni sua singola pagina precedente era stata già scritto, mentre il seguito era bianco. Accanto ad esso una penna. Kamelia la prese, ed un titolo apparve nella prima pagina bianca: "Umanità". Cosa avrebbe scritto? Cosa sarebbe stato il suo futuro in quelle pagine bianche? In quale forma. Una frase apparve: "Essere Sirena o Essere Umana: cosa ami di più". Aveva capito, sapeva cosa doveva fare, ma non sapeva cosa scrivere, chi scrivere. Cosa avrebbe significato essere umana? E cosa essere una sirena con Luana al suo fianco? Cosa avrebbe perso e cosa acquisito? Sacrificare tutto per quale amore? La sua vita era stata ricolma di sofferenza, menzogne, omicidi, e quel cambiamento poteva, finalmente, cancellare tutto mentre l'amore le avrebbe ridato la vita. Ma chi amava di più? Quell'uomo o Luana? Cosa conosceva di entrambi? Chi aveva vissuto davvero? Chi meritava il suo sacrificio? Sembra strano, ma Kamelia pensò a fondo a cosa fare, e in quella gabbia temporale vi restò per molto tempo, o almeno così sembrò.

Luana e Politea aspettarono, tenendola tra le braccia, il risveglio di Kamelia, in silenzio, non sapendo cosa dire e fare. L'attesa fu straziante, ansiosa, pressante, interminabile: il tutto finché non si concluse. Kamelia aprì gli occhi, lentamente, forse stordita, e riaccolta nel mondo reale dalle due sirene.

Luana: "Cosa è successo Kamelia? Stai bene?" -ci fu un attimo di smarrimento della sirena, prima che potesse aprire bocca-

Kamelia: "Ho dovuto scegliere: ed ho fatto bene" -detto questo, risalì in superficie e guardò la spiaggia-.
L'uomo che amava era lì, disteso su essa, a prendere il Sole, rilassato, forse pensieroso (chissà), con gli occhiali che gli coprivano lo sguardo rivolto..
_Hanon_love
_Hanon_love

Utente Liv.2

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : _Hanon_love
<b>Messaggi</b> Messaggi : 139

Re: "Libro di Habbo" "Il Mondo in un'alga" Ep.33 Il Libro della vita

Messaggio Da Mattia il Gio 3 Dic 2020 - 12:28

Mattia
Mattia

Fondatore

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : kaselli
<b>Messaggi</b> Messaggi : 74689

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto



Siamo su:
Regolamento