Accedi

Ho dimenticato la password

Registrati Gratis


Badges Disponibili
Diventa Staff
Ti piacerebbe entrare a far parte del team di questo fansite? Inviaci ora la tua candidatura, clicca su questa icona:
Buona fortuna!
Ultimi Distintivi
Top 10 della Settimana
l.u.n.a90119 Messaggi - 30%
Mattia59 Messaggi - 15%
Games Hub46 Messaggi - 12%
symon9642 Messaggi - 11%
Rory-.-40 Messaggi - 10%
PiccolaGerry22 Messaggi - 6%
mar-mar20 Messaggi - 5%
HabbolifeForum16 Messaggi - 4%
Giacom0115 Messaggi - 4%
MaryAlien14 Messaggi - 4%

Cerca
 

Risultati per:

 

Link Partners



» Link Partners

Rispondi


"Libro Di Habbo" "Il Mondo in un'alga" Ep.8 Divertiti nel dolore

Messaggio Da _Scrittore_John il Mar 14 Lug 2020 - 11:46

Kamelia: "Mi sorprende il tuo esserti salvata dal disastro, ma credo proprio che tu debba ringraziarmi dato che ti ho trattenuta fuori dai confini di AtlHab! Non credi? Certo forse la tua famiglia non avrà avuto la stessa fortuna, ma che importa! L'importante è la propria sopravvivenza, no?"

Luana: "Cosa.. Intendi dire che mia madre.. ti prego dimmi di no.. dimmi che una delle tue tante battute.."

Luana iniziava a visionare il triste dolore della perdite; Le sue poche speranze che fino a quel momento aveva coltivato nel suo profondo, iniziavano a svanire. Il velo del lutto stava avvolgendo il suo volto, mentre la nebbia cupa calava su di lei, occultandone la figura: Tristezza e paura del futuro annebbiavano la sua mente; il rumore del silenzio spezzato, paradossalmente, dal silenzio del bambino, ormai rasserenatosi dal ritrovamento di quel granello di sabbia che mancava nel suo cuore.
I pensieri, le paure, la tristezza, furono come sciacquati, tolti via, dalle parole fredde e leggere di Kamelia, mentre ella appoggiava il suo braccio destro su di una spalla di un Tritone vicino a lei..

Kamelia: "Quanto sei paranoica! Stavo scherzando ahah! Non so minimamente che fine abbia fatto tua madre, come del resto tutti gli abitanti di AtlHab: credo che debba rivedermi l'elenco della popolazione della città.. Comunque, o tua madre è morta, schiacciata dall'enorme macchina caduta sulla città, o ancora, è sopravvissuta ma sta morendo mentre noi parliamo tranquillamente, o ancora, si è rifugiata da qualche altra parte. Una marea di scelte, e tu decidi di credere alla più drastica e tragica? Quanto sei negativa bambolina!"

Luana sapeva che nelle parole di Kamelia, quel briciolo di verità vi era: per cui, si asciuga le lacrime che scivolavano sulle sue guance, si anima di forza e coraggio, e lascia nelle mani di una donna, che si trovava anch'ella nella grotta, il bambino che Luana aveva coraggiosamente salvato dall'abbandono e dalla solitudine che tanto teme.

Polio: "Dove vorresti andare Luana? Lo sai che è pericoloso lì fuori! Gli uomini potrebbero scendere fino a queste profondità e non si preoccuperebbero di ucciderti!"

Non c'era storia: Luana senza accennare nulla, si fionda alla ricerca della madre perduta, ritrovando la forza precedentemente persa: forse aveva bisogno semplicemente di uno sfogo, o di qualcuno che potesse provocarla e ascoltarla allo stesso tempo, con quel tocco di indifferenza e di freddezza che caratterizzano le parole che escono dalla bocca di Kamelia...

Kamelia: "Perchè ti preoccupi tanto? Se voleva rimanere sarebbe rimasta, ma con l'animo puro che ti ritrova non avrebbe fatto molta strada, lontana dalla madre. Un pezzo del suo cuore è vincolato a lei: tu divideresti il tuo cuore a metà?"

Mentre i presunti ultimi sopravvissuti di AtlHab rimasero nella grotta, protetti da qualsiasi fattore esterno, Luana continuava a cercare sua madre, dispersa, forse morta, forse in agonia, o ancora, forse fuggita al terribile disastro:

Luana: "SONO STATA UNA STUPIDA! Avevo l'occasione di chiedere a Kamelia un aiuto e io me ne sono andata! Luana fatti la fossa adesso!"

Kamelia: "Ho i miei dubbi sulla tua capacità di farti una fossa da sola, ma se vuoi posso darti una mano, lo faccio con piacere!"
Voce fredda e scostante, aveva paradossalmente, riscaldato l'anima persa della giovane sirena, in preda all'ansia e alla paura di non ritrovare la povera madre scomparsa..

Luana: "Kamelia! Ti prego aiutami!..."

Kamelia: "Non leggo nella mente purtroppo, ma so gia cosa vuoi chiedermi: Conosco una certa donna che potrebbe aiutarti a ritrovare tua madre, ovviamente i servizi non sono gratuiti, sei avvisata!"

Luana: "Non c'è problema! Le darò tutto ciò che mi chiederà, pur di riavere mia madre!"

Kamelia: "Per sapere il prezzo da pagare non c'è bisogno di denaro, e neanche di andare da lei: Basta avere un corpo umano, morto, e destinato alle fiamme dell'inferno, da poterle donare, ed ogni tua richiesta verrà esaudita."
_Scrittore_John
_Scrittore_John

Utente Liv.1

<b>Messaggi</b> Messaggi : 17
<b>Likes</b> Likes : 0

Re: "Libro Di Habbo" "Il Mondo in un'alga" Ep.8 Divertiti nel dolore

Messaggio Da Mattia il Lun 20 Lug 2020 - 23:06

Povera Luana... un corpo umano morto "Libro Di Habbo" "Il Mondo in un'alga" Ep.8 Divertiti nel dolore 1008223616
Mattia
Mattia

Fondatore

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : kaselli
<b>Messaggi</b> Messaggi : 73477
<b>Likes</b> Likes : 1136

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto



Siamo su:
Regolamento