Accedi

Ho dimenticato la password

Registrati Gratis


Badges Disponibili
Diventa Staff
Ti piacerebbe entrare a far parte del team di questo fansite? Inviaci ora la tua candidatura, clicca su questa icona:
Buona fortuna!
Ultimi Distintivi
Top 10 della Settimana
l.u.n.a90104 Messaggi - 29%
Mattia58 Messaggi - 16%
Games Hub46 Messaggi - 13%
symon9640 Messaggi - 11%
Rory-.-38 Messaggi - 10%
PiccolaGerry21 Messaggi - 6%
mar-mar17 Messaggi - 5%
HabbolifeForum15 Messaggi - 4%
Giacom0113 Messaggi - 4%
MaryAlien12 Messaggi - 3%

Cerca
 

Risultati per:

 

Link Partners



» Link Partners

Rispondi


"Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri

Messaggio Da _Hanon_love il Mer 12 Feb 2020 - 18:20

Promemoria primo messaggio :

L'idea di Giovanna era perfetta, nulla poteva andare storto, bastava tenere il segreto con Vanessa fino a domani, fino al momento in cui tutti i membri della band si sarebbero presentati a casa di Vanessa, e a quel punto sarebbe entrata subito in gioco Giovanna, più ostinata che mai. 
Quella notte fu molto tempestosa, lampi e tuoni inondarono il cielo, e la pioggia scorreva dai canali, bagnava i giardini, animando il paesaggio immobile, sembrava come se il tutto rispecchiasse i sogni di Vanessa: un sonno tormentato dal continuo rimurginare di quell'episodio, della violenza nello sguardo di Zack, nella sua ingiustificata gelosia, nel suo gesto ignobile; la violenza di quella notte fu colmata e sostituita dallo splendore di Kai, ancora lui a risollevare il molare di Vanessa, anche nei sogni, con i suoi gesti genuini, semplici e sinceri, che rispecchiavano a pieno ciò di cui Vanessa aveva bisogno, e ciò che di più in quel momento desiderava.
La notte passò, quella mattina il sole non illuminò la stanza di Vanessa; ancora alle 8 il cielo era grigio, e la pioggia continuava a scendere, inarrestabile: Vanessa scende al piano di sotto e va dritta in cucina per fare colazione. 
Giovanna: "Buongiorno Vane! Stamattina che devi fare?"
Vanessa: "Ehh.. Aspe che so ancora nel letto.. allora stamattina dovremmo fare le prove ma ti assicuro NON DA ZACK!"
Giovanna: "Però mi dovresti fare un servizio prima di andare alle prove: devo andare a fare alcune commissioni potresti iniziare le faccende di casa in modo da non trovarmi troppo incasinata quando torno?"
Vanessa: "Sisi non c'è problema!"
Ovviamente Giovanna si era assicurata di aver eliminato tutti i messaggi "sospetti" dalla chat del gruppo di Vanessa e la sua compagnia in modo che la figlia non potesse scoprire, così facilmente, il piano attuato dalla madre, e sopratutto allo "stadio prematuro".
Giovanna, per rendere credibile il tutto, esce di casa ma non va molto lontano, anzi quasi niente: va nella baracca in giardino dove c'erano i vari attrezzi, strumenti ecc.. e aspetta lì che almeno un membro della band si faccia vivo: Dopo circa 25 minuto dall'uscita di Giovanna, si vide avvicinarsi Kai. A questo punto, il ragazzo suona al campanello e viene aperto dal fratello minore di Vanessa, Carmelo, che corre a chiamare poi sua sorella; Giovanna, doveva, a questo punto, rientrare in casa: esce dalla baracca dove si era nascosta, prende le chiavi ed apre. Non appena entra vede il volto di Vanessa abbastanza perplesso, forse perchè Kai gli aveva detto, ignro di tutto, che era stata lei stessa a cambiare i programmi dell'incontro, e sopratutto, che si sarebbe fatto a casa sua. 
Giovanna: "Ohh Kai! Come stai tutto bene? Mamma?"
Kai: "Oh buongiorno signora Giovanna! Sisi tutto bene e voi?"
Giovanna: "Non ci possiamo lamentare ^_^. Vanessa puoi venire un attimo con me in cucina, andiamo a preparare una spremuta anche per gli altri tuoi amici "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 1182390374"
Vanessa: "Emhh..Ok.."
Non appena arrivate in cucina, a Giovanna non resta che confessare ed "obbligare" la figlia a sottostare al suo piano, finalizzato semplicemente per scuotere un pò le "orecchie" a quei maschioni. Chissà come mai, ma Vanessa accetta il patto con la madre, forse perchè ormai non poteva tirarsi indietro, avrebbe semplicemente fatto una figura da oscar!
Come detto, madre e figlia iniziarono a preparare delle spremute per tutti i ragazzi che da lì a poco sarebbero arrivati, mentre Kai, e poi gli altri in seguito, aspettavano in camera di Vanessa, accordando gli strumenti e parlando del più e del meno. L'ultimo ad arrivare fu proprio Zack, forse per indecisione, per paura di come avrebbe reagito Vanessa, o addirittura dei suoi compagni: l'accoglienza non fu molto calorosa da parte di Vanessa che si affacciò all'entrata solo sporgendo la testa, ma, appena vide che era Zack, girò i tacchi, lasciò la porta spalancata, poi chiusa da Zack, e ritornò in cucina, senza rivolgere nemmeno uno straccio di parola al giovane.
_Hanon_love
_Hanon_love

Utente Liv.1

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : _Hanon_love
<b>Messaggi</b> Messaggi : 66
<b>Likes</b> Likes : 3

"Libro di Habbo" "I retroscena del sol" Ep.7 Schiaffo

Messaggio Da Libro Di Habbo il Mer 12 Feb 2020 - 23:03

Quel bacio ebbe quasi il ruolo di antidolorifico per il giovane, che non riuscì a trattenere la sua felicità, esternando le sue emozioni, saltando e strillando di qua e di là, quasi dimenticandosi di Vanessa:
Vanessa: <<è impazzito.. KAII!! ASPETTAMI!!>>
La ragazza prese sotto braccio il giovane, e cantando e scherzando, continuarono per la loro strada: Alice nel paese delle Meraviglie insieme al fidanzato.
Facciamo un salto indietro all'incontro a casa di Zack: ricordiamo che il presunto "fidanzato" di Vanessa, assicurò un dialogo con la ragazza indicato da un suo sguardo, e successivamente uscì per "schiarire le sue idee". Prima che Vanessa e Kai potessero lasciare la casa e avviarsi per la strada di ritorno, Zack fermò la ragazza per far il punto della situazione:
Zack: <<Sei disponibile o sei ancora occupata a fare miss Habbo City?>>
Vanessa: <<Zack prima cosa stai calmo, e seconda cosa: mi dorvrei offendere?>>
Zack: <<Ti sei pavoneggiata per tutto il tempo! Non mi hai minimamente calcolato! Ma io esisto per te o cosa?>>
Vanessa: <<Ma ti rendi conto che davanti ai nostri amici tu mi tocchi la coscia? Ma sei ******* o cosa?! Ma chi sei per atteggiarti così verso di me?!>>
Zack: <<Fino a prova contraria io sono il tuo ragazzo! E NESSUNO ha il diritto di parlarti e toccarti come lo faccio io! CHIARO?>>
Vanessa: <<Hey socio stai calmo perchè io non sono nessuno per te, e viceversa! Non mi faccio trattare in questo modo da un verme come te! Se lo vuoi proprio sapere, la nostra "storia" non è mai nata e mai nascerà se continuerai a mantenere questo atteggiamento scontroso e da buffone>>
Zack: <<BUFFONE A CHI?! *Da schiaffo*>>
Quello schiaffo fece raggelare la ragazza, che si girò verso Zack, non aggiunse nulla, non fiatò: prese le buste della spesa e la sua borsa precedentemente riposti sul tavolo, e lasciò Zack nel disprezzo.
Vanessa prima di comparire davanti Kai, si asciugò le lacrime che avevano bagnato il suo volto, ristampò un sorriso a 32 denti, prese per mano il giovane Kai ed insieme lasciarono l'abitazione.
Vanessa nel mentre, pensò e ripensò al comportamento dell'amico, agghiacciante, brutale e spietato: vide chiaramente gli occhi di di Zack, prima e dopo lo schiaffo, essi si spalancarono, e trasparì chiaramente la rabbia e il rancore, destati dal senso di ribrezzo che il volto di Vanessa provocava nel giovane. Forse non fu il gesto dello schiaffonche fece piangere la povera giovane, piuttosto io azzarderei all'idea che la ragazza abbia pianto per il fatto che un suo amico, fedele, che aveva anche mostrato il suo amore per lei in quella famosa notte, l'abbia maltrattata in questo modo, senza nessun segno di dispiacere o rimorso: quel raggio di odio lanciato dai suoi occhi è stato come un fulmine a ciel sereno, molto peggio del suo schiaffo, fermo e deciso.
Furono i gesti di Kai che distolsero i pensieri della ragazza, indirizzati all'evento passato, per 5 minuti, ripristinando la sua antica serenità.

Appena Vanessa arrivò sotto casa sua, salutò affettuosamente Kai con un dolce abbraccio, e un innoquo bacio sulla sua guancia: sentirsi avvolta in quelle sue braccia muscolose, calorose, protettive, la faceva elevare al cielo; se voleva sentirsi una regina, abbracciare il dolce Kai era il miglior modo! Il ragazzone timidamente arrossì, e tra un salto e l'altro, salutò la dolce ragazza, regalandole un'ultimo sorriso. Appena salutato, Vanessa, prima di entrare in casa, restò qualche minuto in giardino ad osservare il cielo: la testa rivolta verso l'alto, lo sguardo che ammirava le nuvole che viaggiavano leggere per il cielo, mentre le lacrime scorrevano lungo le sue guance, brillando alla luce del Sole. Proprio in quel momento uscì da casa la madre di Vanessa, Giovanna, che si accorse della malinconia della figlia, anche se quest'ultima smentì tutto e senza girarci troppo, rientrò frettolosamente in casa, senza dare spiegazioni ulteriori a sua madre.
Libro Di Habbo
Libro Di Habbo

Utente Liv.1

<b>Messaggi</b> Messaggi : 10
<b>Likes</b> Likes : 0

"Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.8 Istinto Materno

Messaggio Da Libro Di Habbo il Mer 12 Feb 2020 - 23:03

Appena rientrata, Vanessa dovette subire l'interrogatorio della madre che, giustamente, vedendo sua figlia in quello stato, si preoccupò:
Giovanna: <<Vanessa! La gente non piange perchè gli piace farlo, ma perchè ha buone ragioni! Adesso tu mi dirai cosa ti è successo!>>
Vanessa: <<Mamma lo sai che non siamo tutti uguali? Se mi scappa la lacrima non è la fine del mondo..>>
Giovanna: <<Sai dirmi il perchè? Guardavi le nuvole e pensavi "Ah poverine stanno sempre in cielo"?! Vanessa se devi raccontare delle balle, fallo con qualcun'altro perchè con me non attacca, e dovresti saperlo bene!>>
Vanessa: <<Ti ripeto che non è successo nulla..>>
Giovanna: <<Per caso c'è di mezzo uno della tua stupida band?>>
Vanessa: <<Non è stupida..>>
Giovanna: <<Vane, non stai negando ciò che io ho detto! Te lo ripeto..centra qualcuno della tua band?!>>
Vanessa: <<Beh...n...>>
Giovanna: <<Mi basta come risposta! D'ora in avanti non metterai più piede in casa dei Riccio (cognome di Zack), e sopratutto considerati fuori dalla band! Ora và a mangiare io devo fare un servizio>>
Vanessa: <<No aspetta! *chiude la porta*>>
La madre di Vanessa non lasciò il tempo alla ragazza di poter aggiungere nulla a riguardo, fu risolutivo il suo silenzio, perchè come si dice.. "Chi tace acconsente". Dove poteva mai andare Giovanna a quell'ora..? Una bella visita di cortesia non guasta mai.

La madre di Vanessa era una donna molto forte, sensibile, e giustiziera quando serve: non si tira mai indietro difronte le varie difficoltà e sopratutto non ama che gli si venga toccato ciò che ha di più caro al mondo; la sua famiglia.
Appena raggiunta casa Riccio, lascia la macchina proprio difronte il loro cancello, violando il vincolo di lasciar libero il passaggio: immediatamente scenda dall'auto, corre davanti la porta e bussa freneticamente finchè non viene ad aprirla la madre di Zack, Iolanda.
Iolanda: <<Mi scusi le sembra questo il modo di atteggiarsi ad una famiglia per bene come la nostra? E poi a quest'ora!>>
Giovanna: <<Signora eviti i formalismi! Voi non mi interessate io voglio parlare con Zack Riccio>>
Iolanda: <<Eh..Formalismi? Ma sopratutto.. cosa volete da mio figlio per la precisione?>>
Giovanna: <<Io sono la madre di Vanessa Bennett, membro della stessa band di cui fa parte anche suo figlio. Appena mia figlia è tornata a casa ho subito notato che era successo qualcosa, infatti ho scoperto che mia figlia è stata trattata male da uno della band>>
Iolanda: <<Mi scusi ma cosa centra mio figlio in questa storia? State osando dire che mio figlio ha trattato male vostra figlia? Che assurdità!>>
Giovanna: <<Sturatevi le orecchie bella signoria! Io non sto accusando nessuno, almeno fino a questo momento. Infatti vi ho chiesto gentilmente di poter parlare con vostro figlio, siete capace di chiamarlo o no?>>
La madre di Zack rimase allibita da tali parole, quasi inorridita da tanta "volgarità", anche se io definirei tale azione: Istinto Materno.
Iolanda: <<Io non chiamerò mio figlio per farlo parlare con una donnaccia come lei! *Chiude la porta in faccia*>>
Senza aggiungere altro, la "nobildonna" chiuse spudoratamente la porta in faccia alla signora Giovanna, che rimase scioccata da tale gesto..
Giovanna: <<Ma guarda un pò questa zingara! Ma come si permette! Prega che non ti incontri per strada, perchè se succede ti faccio fare una figura di m..... davanti a tutti!>>
La madre di Vanessa, alza i tacchi, sale in macchina, e si dirige verso casa, rammaricata per non essere riuscita a far vuotare il sacco a quel ragazzino.
Quando arriva a casa Vanessa aveva gia finito di mangiare, e aveva rimasto ancora la tavola apparecchiata in modo che la madre potesse mangiare:
Giovanna: <<Nono puoi togliere tutto mi è passata la fame>> guardando sempre negl'occhi di Vanessa..
Carmelo: <<Mamma ma dove sei stata?>> disse non meravigliandosi del rifiuto del cibo da parte della madre, poichè ormai era quasi abituale..
Giovanna: <<No niente Carmè, avevo dimenticato il borsellino a lavoro e..>>
Libro Di Habbo
Libro Di Habbo

Utente Liv.1

<b>Messaggi</b> Messaggi : 10
<b>Likes</b> Likes : 0

"Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.9 Confessioni

Messaggio Da Libro Di Habbo il Mer 12 Feb 2020 - 23:04

Giovanna: <<No niente Carmè, avevo dimenticato il borsellino a lavoro e.. "fissa Vanessa con uno sguardo rancoroso".. sono andata a riprenderlo per non rischiare di perdere i documenti che ci sono dentro>>
La storia sembra concludersi qui, ma la serata era ancora lunga e molto difficile per affrontarla: appena Carmelo, il figlio minore di Giovanna e Vincenzo, era rientrato in camera sua poichè doveva concludere alcuni suoi compiti per il giorno successivo, Vanessa e la madre si ritrovano a parlare nuovamente in cucina, mantenendo un certo controllo, sopratutto da parte di Giovanna, evitando in questo modo di farsi sentire dal resto della famiglia..
Giovanna: <<Ti avviso gia da adesso: quella che ho raccontato a Carmelo era una grande balla. Se vuoi sapere la verità, sono andata a casa di quel tuo amico, mi pare si chiami Zack, solo che ho trovato quello spaventapasseri della madre che non mi ha permesso di parlare con lui personalmente. Tu in primo luogo ritieniti avvisata poichè non metterai più piede a casa di quei parassiti! Nessuno può permettersi di comportarsi in quel modo così incivile, come successo questa sera! Non ti impedirò di far parte della band poichè capisco sia il tuo sogno ecc.. ma non azzardarti mai più ad andare a casa di quei signorotti, perchè se succede, anche solo una mezza volta, ritieniti fuori dal tuo gruppo e insediata nell'ambito lavorativo a pieni orari>>
La giovane ragazza sapeva che la madre aveva ragione, non controbattè in nessuna sua condizione, nemmeno in quella più estrema, perchè sapeva da sè che in quella casa non doveva più entrarci, non voleva vedere nemmeno Zack, e l'unico modo per farlo sarebbe stato cacciarlo dalla band.. Esiste la democrazia, non poteva prendere decisioni autonomamente, doveva per forza confrontarsi con i suoi amici..
Giovanna: <<Adesso che ho fatto questa premessa, puoi dirmi perchè stavi piangendo poco fa?>>
Vanessa: <<Mamma, tu sai che io ti dico tutto, e mi conosci troppo bene perchè io possa mentirti.. Ma se ti dico ciò, sono sicura che non lascerai campo libero a Z...>>
Giovanna: <<Vane, continua! Ti prometto che agirò con calma e non sarò drammatica come sempre!>>
Vanessa: <<Ok.. allora ti racconterò tutto.. *Vanessa racconta l'episodio di violenza che ha visto protagonisti lei e Zack*>>
Giovanna: <<Non posso crederci..Mia figlia che viene picchiata da un verme del genere! E perchè non hai reagito?! Sei sempre stata una ragazza impulsiva, del resto come tua madre, e mi cadi proprio con quello?!>>
Vanessa: <<Non so dirti..Sono rimasta sconvolta da tale gesto che non ho avuto il cervello per potergli rispondere a modo.. Forse perchè non me l'aspettavo..sniff..>>
Giovanna: <<Ora però non piangere: dovevi raccontarmi fin dall'inizio questa storia! Ma adesso non ha più importanza, và a dormire, riposati perchè domani è un altro giorno>>
La ragazza non indugiò troppo: si alzò, ripose al suo posto la sedia, salutò sua madre con un intenso abbraccio, caloroso e pieno d'amore, le diede un bacio sulla guancia, e si diresse verso camera sua senza aggiungere altro a quella serata, gia di per sè estenuante..
Giovanna: <<E sicuramente non sarà come oggi..>>
L'intraprendente madre, si accorse che sua figlia aveva lasciato lo smartphone sul banco della cucina, anche se Vanessa era sempre molto attenta a non lasciarlo mai incustodito: sarà stato un colpo di fortuna? O qualcosa di più? Di certo, Giovanna non perse molto tempo a pensare.. Prese il cellulare di sua figlia, senza il bisogno di inserire codici di sblocco poichè ne era privo, va sui messaggi del loro gruppo, quello della band, e scrive:
"Scusatemi l'orario ragazzi, ma dato che domani mia madre.. E ora che scrivo? Dai Giovanna fatti venire qualcosa in mente...Ci sono!...dato che domani mia madre è impegnata a lavoro, e non c'è nessuno che possa guardare il mio fratellino, vi chiedo il favore di organizzare la nuova riunione, qui, a casa mia, in modo da riuscire a coordinare bene il tutto"
Libro Di Habbo
Libro Di Habbo

Utente Liv.1

<b>Messaggi</b> Messaggi : 10
<b>Likes</b> Likes : 0

Re: "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri

Messaggio Da Mattia il Gio 13 Feb 2020 - 11:07

Wow che brava che sei a scrivere "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 2762549214 mi sta piacendo la storia, per ora ho letto i primi due episodi "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 1182390374 spero di arrivare al 10° ahah
Mattia
Mattia

Fondatore

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : kaselli
<b>Messaggi</b> Messaggi : 73476
<b>Likes</b> Likes : 1136

Re: "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri

Messaggio Da symon96 il Ven 14 Feb 2020 - 12:35

Oddio quanti ahah, piano piano leggerò tutto. Grazie ancora per questo tuo progetto "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 1437316102 "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 3555456103
symon96
symon96

Moderatore

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : simone156Amico
<b>Messaggi</b> Messaggi : 10649
<b>Likes</b> Likes : 104

Re: "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri

Messaggio Da Hosted il Sab 15 Feb 2020 - 1:02

Che bella cosa! Comincerò a leggerlo mano a mano, grazie mille per aver esposto il tuo progetto! "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 2966605638 "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 2260412341
Hosted
Hosted

Moderatore

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : Hosted
<b>Messaggi</b> Messaggi : 539
<b>Likes</b> Likes : 5

Re: "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri

Messaggio Da _Hanon_love il Gio 20 Feb 2020 - 15:49

Sono molto contenta che vi piaccia il progetto, e sopratutto i miei racconti  "Libro Di Habbo" "I retroscena del Sol" Ep.10 Strategie d'incontri - Pagina 2 2762549214
_Hanon_love
_Hanon_love

Utente Liv.1

<b>Nome Habbo</b> Nome Habbo : _Hanon_love
<b>Messaggi</b> Messaggi : 66
<b>Likes</b> Likes : 3

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto



Siamo su:
Regolamento